COVID-19

MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

Il 14 marzo 2020 è stato sottoscritto fra le parti sociali, su invito del Governo, il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro… scarica il testo integrale (aggiornato al 24 aprile 2020)

——————————————————————————————————–

PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NEI CANTIERI EDILI

Il 19 marzo 2020 è stato diffuso dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti il “Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri edili”. 

Il protocollo illustra in modo dettagliato ciò che occorre per garantire la sicurezza in un cantiere: le modalità di comportamento da tenere (in particolare l’affissione all’ingresso del cantiere e nei luoghi maggiormente frequentati appositi cartelli visibili che segnalino le corrette modalità di comportamento) , le modalità di accesso dei fornitori esterni ai cantieri, pulizia e sanificazione nel cantiere, precauzioni igieniche personali, dispositivi di protezione individuale, gestione degli spazi comuni, organizzazione del cantiere (turnazione, rimodulazione del cronoprogramma delle lavorazioni), gestione di una persona sintomatica in cantiere, sorveglianza sanitaria/medico competente/RLS o RLST.  scarica il testo integrale (aggiornato al 24 aprile 2020)

——————————————————————————————————–

REGOLE PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NEI CANTIERI EDILI scarica il testo integrale

——————————————————————————————————–

PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO DEL SETTORE EDILE

Il 24 marzo 2020 è stato stipulato un nuovo Protocollo di regolamentazione per il settore edile, sottoscritto da ANCE, ACI-PL, ANAEPA CONFARTIGIANATO, CNA COSTRUZIONI, FIAE CASARTIGIANI, CLAAI – Dipartimento edilizia, CONFAPI ANIEM, FENEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL.

Si tratta di un documento elaborato in seguito alla previsione del DPCM 11 marzo 2020 all’articolo 1, comma 1, numero 9.

Il Protocollo deriva da quello del 14 marzo 2020 e riprende e amplia le indicazioni del Protocollo del 19 marzo 2020 per i cantieri edili, emanato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e condiviso da Anas S.p.A., RFI, ANCE, FENEAL UIL, FILCA CISL E FILLEA CGIL.

Leggi tutto: https://www.cce.to.it/servizi/news/nuovo-protocollo-di-regolamentazione-settore-edile

scarica il testo integrale

——————————————————————————————————–

24 marzo 2020SUPPORTI GRAFICI INFORMATIVI SULLE MISURE DI CONTENIMENTO DEL COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO DEL SETTORE EDILE

Circolare supporti grafici

Grafica

Grafica 1

Grafica 2

Locandina – altre lingue

Locandina 1

Locandina 2

——————————————————————————————————–

24 marzo 2020CHECK LIST PER L’ATTUAZIONE DEL PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO DEL SETTORE EDILE

COVID-19 Checklist

——————————————————————————————————–

16 aprile 2020 – Procedure attuative del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del settore edile

testo circolare

indicazioni protocollo

Allegato – locandina grafica

Mod 1-informazione lavoratori

Mod 1 – informazione altri soggetti

Mod 2 – misurazione temperatura corporea

Mod 3 – autocertificazione temperatura corporea

Mod 4 – Informativa trattamento dati personali

richiesta urgente PSC

richiesta urgente committente

——————————————————————————————————–

CIRCOLARE MINISTERO DELLA SALUTE, n. 14915 del 29 aprile 2020

La circolare ha per oggetto “Indicazioni operative relative alle attività del medico competente nel contesto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2 negli ambienti di lavoro”.

Si evidenzia che la circolare in questione sottolinea l’importanza del ruolo del medico competente aziendale, quale “consulente globale” del datore di lavoro anche nell’ambito delle azioni volte al contenimento del contagio  del virus SARS-CoV-2; la circolare raccomanda di tenere conto in particolare dei lavoratori cosiddetti “fragili”. Altresì, è specificato come continuare ad eseguire la sorveglianza sanitaria dei lavoratori, comunicando anche l’indicazione in merito ai test sierologici

scarica il testo

——————————————————————————————————–

BANDO PER L’ACCESSO AL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DALLE IMPRESE PER L’ACQUISTO DI DPI

INVITALIA, Agenzia per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa SpA, a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19 e secondo le previsioni contenute nell’art. 43, comma 1, del Decreto – Legge 17 marzo 2020, n. 18, ha indetto un bando che definisce i criteri  e le modalità di accesso al rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei dispositivi e strumenti di protezione individuale.

Le risorse disponibili ammontano a cinquanta milioni di euro a beneficio di tutte le imprese.

Il rimborso concedibile, nei limiti dei cinquanta milioni, è pari al 100 % della spesa sostenuta nel limite massimo di  €  500,00 per ciascun addetto e comunque fino ad un importo massimo per impresa di € 150.000,00

Le domande di rimborso devono essere presentate in modalità telematica articolata in tre fasi:

  1. -Prenotazione rimborso;
  2. -Pubblicazione dell’elenco cronologico delle prenotazioni del rimborso;
  3. -Compilazione e istruttoria della domanda di rimborso.

INVITALIA, se nulla osta,  procederà all’erogazione dell’importo richiesto sul conto corrente indicato dall’impresa nella domanda di rimborso.

scarica il testo

——————————————————————————————————–

COVID-19 Autodichiarazione

——————————————————————————————————–

NUMERI UTILI

La Regione Piemonte ha attivato il numero verde 800 192020 dedicato alle richieste di carattere sanitario sul Coronavirus. Il numero è attivo 24 ore su 24.

Il 112 rimane il numero di riferimento per le emergenze sanitarie e altri tipi di emergenze.

Per le informazioni generiche sul coronavirus e sui comportamenti di prevenzione rimane attivo anche il numero verde nazionale 1500.

Si ricorda inoltre che il numero verde regionale 800 333444 NON fornisce informazioni di carattere sanitario, ma risponde ad eventuali richieste di chiarimenti in merito alle ordinanze emesse per il contenimento del contagio da coronavirus. Il numero è attivo da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 20.

Per informazioni riguardanti i documenti su citati: info@fsctorino.it